Biografia

Antonio Morra, cinquantanove anni, medico anestesista rianimatore presso ASL 1 – Ospedale Martini, rivestiva il ruolo di Direttore della Struttura Semplice Dipartimentale di Gestione dell'Emergenza; per la stessa Azienda era responsabile del coordinamento dell'Unità di Crisi ospedaliera.

Dopo aver conseguito a Parigi il diploma universitario “Medicine de Catastrophe”, nel 1987 fondò l'Associazione Italiana Medicina delle Catastrofi che seguì costantemente contribuendo a diffondere la cultura delle emergenze di massa a livello internazionale.

Contribuì alla nascita dell'Elisoccorso Regionale creando successivamente il sistema 118 Piemonte.

Nominato componente della Commissione Nazionale Grandi Rischi della Protezione Civile - Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha redatto su mandato della stessa, le linee guida per la “Pianificazione dell’Emergenza intraospedaliera a fronte di una Maxiemergenza” e ha collaborato all'estensione delle "Linee guida per il miglioramento della funzionalità del Sistema Ospedale in caso di emergenza sismica” edite dal Ministero della Salute e dall'Unione Europea.

Consulente sanitario per il settore Protezione Civile Regione Piemonte, ha collaborato alla formulazione delle Linee Guida dell’Agenzia Regionale dei Servizi Sanitari – A.R.E.S.S. “Adeguamento dei presidi ospedalieri alla normativa antisismica e antincendio, e miglioramento della funzionalità per la gestione delle emergenze”.

È stato docente presso l'European Master of Disaster Medicine, presso le università di Pisa, l'Università Cattolica di Roma, l'Università degli studi del Molise e l'Istituto Superiore di Sanità, redigendo numerosi trattati ed articoli relativi all'argomento della maxiemergenza.

Ha insegnato “Metodologia organizzativa dei disastri sul territorio” presso la scuola di specializzazione di Chirurgia d'Urgenza della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Torino e ha condotto il corso di perfezionamento “Programmazione e gestione dei Piani di intervento sanitario nelle maxiemergenze catastrofiche” e il corso di Alta Formazione “L'intervento sanitario nelle grandi emergenze” presso l'università di Bari.

Era autore e direttore dei Corsi Hospital Disaster Management e Medical Disaster Management, sotto l'egida culturale della Associazione Italiana Medicina delle Catastrofi.

Negli ultimi due anni, nell'ambito dell'operazione militare Enduring Freedom condotta dall'ISAF in Afghanistan e Iraq, era responsabile delle missioni MEDEVAC come Ufficiale Medico del Corpo Militare della Croce Rossa. Per i compiti assolti gli è stata conferita un'onorificenza in ambito N.A.T.O.

Era un grande appassionato di storia in generale, di battaglie storiche e di uniformologia.

Informazioni aggiuntive